Febbraio is the new gennaio

buoni-propositi

Anche io sono una di quelle persone che tra fine dicembre e inizio gennaio si prendono un momento per pianificare l’anno seguente e stilare la classica lista dei buoni propositi. E sono anche una di quelle (credo la maggioranza) che a metà febbraio hanno già abbandonato i buoni propositi, anzi non si ricordano neanche di averli scritti.

Ciò nonostante, ogni anno continuo a portare avanti questo rituale sperando che sia la volta buona, l’anno in cui riesco finalmente a diventare la persona che ho sempre desiderato e a realizzare ogni mio obiettivo.

Quest’anno, però, non ho fatto niente. Come avevo scritto in un post precedente, in questo ultimo periodo non sono stata bene, il mio umore era veramente a terra, e dicembre e gennaio sono passati senza che neanche me ne accorgessi.

Quando ho cominciato a riprendermi ho pensato che ormai fosse troppo tardi per i buoni propositi del nuovo anno, ma poi mi sono detta “E quindi? Dovrei aspettare un anno intero soltanto perché mi sono lasciata sfuggire il primo mese del 2018?”. Ovviamente no.

Così, eccomi a stilare la lista dei buoni propositi per il 2018. Meglio tardi che mai!

Obiettivi del 2018:

  • trovare il coraggio per fare il mio primo viaggio in solitaria
  • smettere di rifugiarmi nel cibo spazzatura nei momenti di sconforto
  • trovare un lavoro
  • iniziare a meditare
  • smettere di schiacciare il tasto “posponi”, sia sulla sveglia che nella vita

In generale, vorrei che questo fosse l’anno del cambiamento. Nei prossimi mesi voglio riuscire a darmi da fare per realizzare tutti quei sogni che finora ho riposto nel cassetto. Non devo realizzarli tutti entro dicembre, ovviamente. Mi basta cominciare. Sarebbe già un bel passo in avanti e mi sentirei molto orgogliosa di me stessa.

Di recente ho letto questa frase molto bella:

Happiness is a journey, not a destination

Ed è proprio questo che sto cercando di tenere a mente. La felicità non è il premio finale, non è qualcosa che mi arriverà all’improvviso dopo aver raggiunto i miei obiettivi. Devo imparare ad apprezzare il viaggio verso la realizzazione dei miei sogni. L’importante, però, è che questo viaggio cominci davvero. Mi sono limitata a sognarlo e rimandarlo per troppo tempo, adesso è giunto il momento di partire sul serio.

4 pensieri su “Febbraio is the new gennaio

  1. Per il viaggio in solitaria devi solo trovare il coraggio di fare il biglietto aereo come ho fatto io per il Cammino di Santiago, quello sarà il primo, fondamentale passo per un’avventura indimenticabile te lo posso assicurare. Buttati a me ha cambiato la vita ; )

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...